Testo

Biografia

Nato ad Arezzo, ha iniziato come autodidatta lo studio della chitarra all’età di cinque anni.  Si è diplomato al Liceo Musicale Pareggiato “Orazio Vecchi” di Modena, con i maestri Vincenzo Saldarelli e Florindo Baldissera, ottenendo il massimo dei voti e la lode.  Successivamente ha seguito i corsi di perfezionamento di Leo Brower e di Alvaro Company all’Accademia Chigiana di Siena e quelli di Alberto Ponce alll’Ecole Normale de Musique “Alfred Cortot” di Parigi, dove nel 1990 ha vinto il Primo Premio con menzione al "Concour d'Exécution" e nel 1991 il "Concours de Concertisme”. 

Ha approfondito la conoscenza della produzione musicale elettronica e multimediale, conseguendo la Laurea Magistrale in “Musica e nuove tecnologie” con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio Statale di Musica "L. Cherubini" di Firenze. 

Come compositore e sound engineer ha composto colonne sonore per spettacoli con attori quali Simona Marchini, Mico Cundari, Manuela Kusterman, Riccardo Cucciolla, Franca Nuti, Sandro Lombardi, Davide Riondino e per case editrici e discografiche come Garzanti, Materiali Sonori, Rai e Mediaset, ottenendo premi della critica come il "Lira Gillar" svedese, il "Bravò" francese, il “Fbis” italiano e la Nomination al “Peer Raben Music award” del “SoundTrack_Cologne 8.0” Festival del 2011. Nel 2019, per Arca Azzurra Produzioni, ha composto e curato le musiche di scena dello spettacolo "Moby Dick" con Luigi D'Elia, regia di Emanuele Gamba, drammaturgia di Francesco Niccolini, luci di Marco Messeri e Paolo Mongelli.  

Giorgio Albiani svolge un'intensa attività concertistica come solista esibendosi nei più importanti festival internazionali in città come Parigi, Lugano, Buenos Aires, Bologna, Firenze, Barcellona, Siviglia, New York, in teatri come il Theatre Du Forum Des Halles, Centre Pompidou, Salle Cortot, la Morgan Library di New York e l’Oratorio del Gonfalone di Roma. Ha collaborato con vari ensemble strumentali e tra gli altri l’Ensemble de Guitares de Paris e il quartetto di chitarre “Opera Nova” con i quali ha inciso il cd “Images”, coproduzione italo-francese.

Attualmente fa parte del quartetto “Take Four” i cui componenti provenienti da Italia, Francia e Belgio gli conferiscono una forte ispirazione europea.

Con il chitarrista argentino Omar Cyrulnik, docente dell’Universidad de Las Artes de la Repubblica Argentina Buenos Aires, ha fondato “DuotanGO” con il quale ha inciso il cd “Verdemar”, tenendo concerti nelle più prestigiose stagioni concertistiche di tutto il mondo. 

Nel campo della musica etnica, Giorgio Albiani ha stretto da anni un sodalizio con il trio vocale i Viulàn per i quali, oltre a essere la chitarra principale, compone gli arrangiamenti strumentali. Con i Viulàn ha vinto un Disco d’Argento EMI e il II* premio al prestigioso Concorso Unesco "Sharq Taronalari" di Samarcanda, tra oltre quaranta gruppi in rappresentanza di altrettanti Paesi del mondo. Inoltre, sempre con i Viulàn, Giorgio Albiani si è esibito tra gli altri al Festival di Edimburgo, delle Dolomiti e di Fès e ha registrato per Rai, Warner, EMI e BBC.

Nel 2018 è nata la collaborazione con il grande sassofonista jazz Francesco Santucci con il quale propone programmi musicali tra jazz, classica e musica elettronica nei più importanti festival europei.

E’ commissario in concorsi internazionali tra i quali il Concours International de Guitare de Paris (F) e Concurso Internacional de Ejecución Musical Luis Sigall de Vina del Mar (Chile) e docente in master class di alto perfezionamento presso Conservatori Italiani e Stranieri, tra i quali spiccano quelli di Parigi, Granada, Siviglia, Perpignan, Digione, Buenos Aires e l’Académie de Musique Fondation Prince Rainier III de Monaco. 

E’ coordinatore del Corso di Musica Elettronica e titolare della cattedra di Chitarra al Conservatorio Statale di Musica “B. Maderna” di Cesena; è Docente del Corso Superiore di Chitarra all'Accademia D.I.M.A International Music Academy in Arezzo, di cui è anche direttore artistico.

D.I.M.A., che ha sede in Casa Petrarca ad Arezzo, dal 2017 ha creato “I Laboratori del Suono” un innovativo progetto di didattica e ricerca in sodalizio con Armonica Onlus di Marco e Monica Morricone, sostenuto da SIAE, Banca Euromobiliare e Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti presieduta da Arnoldo Mosca Mondadori.

Dal 2019 D.I.M.A. e Armonica Onlus stanno sviluppando un protocollo di ricerca sul tema della musicofilia legata a particolari sindromi, in collaborazione con il Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità.

 

Progetti artistici

Giorgio Albiani ha un repertorio vastissimo per chitarra solista, per chitarra e orchestra, musica da camera, e che va dalla musica antica alla contemporanea, fino alla quella elettronica, popolare e alle colonne sonore.

Molti sono i progetti e le collaborazioni:

DuoTango, con il chitarrista Omar Cyrulink 
Counterpoint duo,
 con la flautista Filomena De Pasquale 
Ekletika duo, con il sassofonista Francesco Santucci

Dal 2014 fa parte del quartetto Take Four Guitar Quartet accanto a Luc Vander Borght, Johan Fostier e Veronique Sulbout.

Giorgio Albiani ama soprattutto la chitarra e il suo repertorio universale ma è un artista curioso e attratto dalla sperimentazione: ha suonato con grandi attori, affascinato dal dialogo della voce umana con le sonorità della chitarra; ha collaborato e continua a collaborare e a proporre, nei contesti giusti, concerti con le voci popolari dei Viulàn.

Musica e Salute

L’Associazione Culturale D.I.M.A., di cui Giorgio Albiani è Direttore Artistico, attiva dal 2014 sul territorio nazionale e internazionale in ambito culturale, artistico e didattico-musicale attraverso l’Accademia D.I.M.A. International Music Academy di Arezzo, convenzionata con il Conservatorio Bruno Maderna di Cesena, ha stretto una collaborazione con l’Associazione Armonica Onlus di Roma di Monica Volpini e Marco Morricone, figlio del compositore Ennio.

Il progetto Musica e Salute - I Laboratori del Suono nasce con l’obiettivo di portare conforto e sollievo in contesti di sofferenza, allo stesso tempo sostenere qualitativamente la professione di musicisti profondamente inseriti nella società. La musica, con la sua intrinseca capacità di infondere gioia e benessere, è lo strumento privilegiato per ri-armonizzare e riportare equilibrio nei luoghi di disagio e in situazioni di sofferenza.
L’arte musicale annulla le differenze di provenienza, di condizione, di cultura, e favorisce la nascita di un linguaggio comune e una reciproca contaminazione: la musica diviene, pertanto, uno strumento di servizio, di condivisione e soprattutto “dono” all’altro. 

Il progetto è seguito da un comitato scientifico, in cui figura oltre a Giorgio Albiani, Monica Volpini e Marco Morricone, anche Arnoldo Mosca Mondadori ed è sviluppato in sinergia e collaborazione con la Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald, SIAE (Società Italiana Autori Editori), Banca Euromobiliare, Mediaset e Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti. 
Il primo ciclo d’incontri si è svolto presso la struttura per l’infanzia Casa Ronald di Roma - Bellosguardo e rivolto ai piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù (sede Gianicolo). 
Dal 2019 il progetto sta sviluppando un protocollo di ricerca sul tema della musicofilia legata a particolari sindromi, in collaborazione con il Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità.

Per approfondimenti vedi: Link

Didattica

Docenze

Giorgio Albiani è titolare della cattedra di chitarra al Conservatorio Statale di Musica “Bruno Maderna” di Cesena, dove è anche coordinatore del Corso di Musica Elettronica. E' docente del Corso Superiore di Chitarra all'Accademia D.I.M.A di Arezzo, di cui è anche Direttore Artistico.

Corsi

Giorgio Albiani è regolarmente invitato a tenere Masterclass e Corsi di Alto Perfezionamento Musicale in Italia e all'estero.

Dal 2015 è Docente Principale ai corsi de

Il Roseto della Musica. Masterclass e Concerti nella Valdambra aretina
San Pancrazio, Comune di Bucine (AR).
Il festival, giunto nel 2019 alla sua V° edizione, si svolge ogni anno in luglio al Centro di Documentazione e Museo della Memoria "Don G. Torelli" - Fattoria di San Pancrazio, Bucine (AR).

 

Stampa

“...chitarrista in possesso di una cavata sonora e varietà timbrica particolarmente ampie, è sorprendente come sia in grado di rapportarsi con gruppi orchestrali così ampi (40 elementi sul palco), senza penalizzare la gamma timbrica, la successione e la qualità sonora...”
il Resto del Carlino

“..più preponderante nel suo rapportarsi con l’insieme a ragione di un “Concerto di Aranjuez” è apparsa la chitarra di Giorgio Albiani. A suo agio nei momenti più virtuosistici, il chitarrista ha saputo attingere alla sua ricca tavolozza timbrica e dinamica, i colori più datti a coinvolgerci.... il pubblico decretava vere e proprie ovazioni al solista e all’orchestra, con ripetute chiamate e richieste di bis come non ricordavamo da lungo tempo....” Il Corriere della Sera

“Thanks for your concerts. Really great, your music is just bellissimo.”
Kanal Ratte, Germania, B.A. Wehrle

"Giorgio Albiani a Sant Jordi. Nous a offert un concert avec sa musicalite captivante et communicative, tecnique remarcable et sa dexteritè innèe.”
L'Indèpendant

“Sonorità, generosità, espressività, grande luminosità. Una tecnica sempre al servizio della musica, ecco le qualità principali del musicista Giorgio Albiani"
M° Alberto Ponce

Contatti

Per contattare Giorgio Albiani scrivi a:

giorgio@giorgioalbiani.com

 

Link

Conservatorio Statale di Musica "B. Maderna" di Cesena:
www.conservatoriomaderna-cesena.it

Accademia D.I.M.A. - Doremi International Musica Academy di Arezzo:
www.dimamusicarezzo.com

Armonica Onlus Roma:
www.armonicaonlus.it

 

Guitars